Tel: +39 0833 299955
Cell: +39 349 0714387
Email: info@housegallipoli.it

Settimana Santa 2018

Pubblicato il 03/04/2018


La settimana Santa del 2018 di Gallipoli si è concentrata sui giorni focali del Giovedì, Venerdì e Domenica.

Il Giovedì Santo apre i battenti nel tardo pomeriggio, quando nella prestigiosa Cattedrale di Sant’Agata, tra gli affreschi dell’artista salentino Coppola, si celebra la Messa dedicata ai Sepolcri. Al termine della Celebrazione Eucaristica, gli altari delle chiese gallipoline si concedono ai fedeli per essere ammirati nella loro composizione sacra e toccante. Tra i vicoli della Città Vecchia, il fiume di religiosi e non crea un’atmosfera surreale.

Il giorno successivo ai Sepolcri è altresì suggestivo. Il Venerdì Santo si inaugura con la celebrazione nella Chiesa del Crocefisso a Gallipoli Vecchio. Le rappresentazioni Sacre vengono portate fuori dalla Chiesa su spalla da gruppi di volontari e dai membri delle confraternite che, con dedizione e devozione, accompagnano le statue per il paese. La cosiddetta “Urnia” si protrae per tutta la notte. La “trozzula”, l’uomo che percorre l’intera processione a piedi scalzi, la croce portata in spalle, suscitano nello spettatore che osserva il dolore profondo. La sofferenza che provò Gesù Cristo viene rappresentata in questo giorno, molto sentito dai gallipolini e non solo.

La Domenica di Pasqua, dopo la solenne Messa, è finalmente giunta. Le “Caremme” (fantoccio appeso per la città che rappresenta una vecchia signora vestita di nero) sono pronte. La caremma viene appesa la prima domenica di Quaresima e nella mano tiene un’arancia con 7 piume, che rappresentano le 7 domeniche che portano alla Pasqua. Essa viene riempita di botti e paglia e, alle 12.00, viene fatta esplodere, quasi a scacciare e abbattere il male.

Come ogni anno, gli appuntamenti con la Settimana Santa a Gallipoli sono stati pieni di emozione e di spirito religioso. Caratteristiche che contraddistinguono Gallipoli nella celebrazione e nel percorso per la Santa Pasqua. L’impegno e la costanza delle confraternite e delle comunità religiose rendono unico ogni istante e l’emozione si respira nell’aria.

Categorie blog